La cupola del Brunelleschi, è stata riprodotta in scala in occasione di Expo 2015, in forma assolutamente moderna, in 3D e con il videomapping.

I -Dome nel Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio

I -Dome nel Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio

Il capolavoro del Brunelleschi diventa uno spazio multimediale in occasione di Expo. L’opera installata in Palazzo Vecchio, nel cortile della Dogana, è quasi pronta per “partire”. Il 30 aprile sarà infatti inaugurata I-Dome, la cupola 3D. Il progetto di PromoFirenze è una vera e propria opera multimediale, ideata da Alessandro Moradei con Elena Mari e realizzata da Machina.

La cupola è alta otto metri e mezzo e larga sei, uno spazio dove i visitatori potranno immergersi in un percorso sensoriale per scoprire la città dal prossimo 30 aprile, giorno in cui sarà inaugurata l’opera, nel cortile della Dogana di Palazzo Vecchio dove la struttura di “I-Dome” sarà visibile fino al 31 ottobre.

Mario Curia, consigliere delegato di PromoFirenze, ha spiegato: “Se nella cupola originale si possono ammirare gli affreschi di Giorgio Vasari e Federico Zuccari, dentro I-Dome la tecnica del videomapping a 360 gradi darà ai visitatori un’esperienza emozionale. Con immagini, suoni e atmosfere che ricorderanno l’intraprendenza e il saper fare di questo territorio”.

“I visitatori potranno approfondire la conoscenza della città interagendo con monitor touch screen, nei quali percorsi video tematici racconteranno le eccellenze fiorentine e toscane al mondo” ha aggiunto Claudio Bianchi, presidente di PromoFirenze.

Da novembre I-Dome varcherà i confini italiani per partecipare alle più importanti manifestazioni, in un road show che terminerà nel 2020, quando la cupola multimediale sarà ancora protagonista di Expo, a Dubai.

Quale migliore icona di Firenze per rappresentarci nel mondo?

 

 

Comments

comments

Tags: , , , , , , ,

ABOUT THE AUTHOR:

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.