GIORGIO ALBERTAZZI INTERVISTATO SU RAI 3

Giorgio Albertazzi durante l’intervista su Rai 3

Il grande maestro Giorgio Albertazzi, dopo aver portato in scena “ La mia Firenze” il 9 maggio, si è nuovamente soffermato sulla sua città, lanciando spunti e riflessioni in un’intervista rilasciata ad Alberto Severi, per “Il Settimanale” di Rai 3 Toscana andata in onda oggi. Durante l’intervista il giornalista ha chiesto anche cosa ne pensasse della situazione del Maggio Musicale Fiorentino. Albertazzi ha affermato, amareggiato, che la sua Firenze “spesso si dimentica di essere centro del mondo” e “non si esprime in tal senso”. Albertazzi ha raccontato una “idea”, uno spettacolo, basato su un testo di Thomas Mann, che vorrebbe fare da tempo “sono anni”, ha detto, lanciando di fatto la sua proposta per uno spettacolo che, coinvolgendo tutta la città, “dovrebbe avere un sindaco ed una regione che si impegnassero” per la sua realizzazione. Lo spettacolo comincerebbe da “Piazza San Marco con la predica di Savonarola…” e coinvolgerebbe tutte le figure più importanti, i cittadini, il Calcio in costume… una grande idea che rappresenti tutta la città, l’immensa anima di Firenze. Con un quesito: “Qual’è il destino di Firenze? Quello di essere la città etica di Savonarola o la città estetica del Magnifico?”

Che dire? Negli ultimi giorni il grande regista ha affermato che la classe politica non tutela come dovrebbe il patrimonio culturale. Giorgio Albertazzi ha buttato un sassolino, che poi è un macigno, in acqua. Impossibile non accorgersene, grande com’è. La città ha certamente bisogno di interrogarsi, di mettersi in discussione. E l’arte, il teatro, la creatività, sono perfetti per favorire il tutto.

Io vorrei vedere lo spettacolo immaginato da Albertazzi realizzato, posta il tuo commento! Tu cosa ne pensi?

 

Comments

comments

Tags: , , , , , , , ,

Adele
ABOUT THE AUTHOR:

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.